Skip to main content

Lo scorso 18 giugno Torino ha ospitato oltre 200 persone e più di 30 speaker internazionali in occasione dell’evento  “5G towards 6G for CitiVerse –How AI, IoT, Blockchain and XR are driving urban innovation in future Cities & Communities”, il primo “Roadshow internazionale” della Casa delle Tecnologie Emergenti di Torino – CTE NEXT organizzato dal Comune di Torino in collaborazione con la Camera di commercio di Torino, il MIA – Mercato Internazionale Audiovisivo e il Cluster Tecnologico Nazionale SmartCommunitiesTech.

L’obiettivo dell’evento era unire in dialogo PA, Centri di Ricerca, Imprese e comunità di pratica a livello internazionale per confrontarsi su come le tecnologie emergenti – intelligenza artificiale, IoT e blockchain – insieme al 5G/6G stiano ridefinendo i servizi urbani nelle città europee e mondiali in diversi settori e a supporto di migliori servizi per il cittadino, nonché sulla dimensione etica legata all’applicazione pratica delle tecnologie emergenti, tema cruciale individuato da CTE Next, che ha portato quest’anno alla creazione del primo Board Etico delle Tecnologie Emergenti italiano proprio a Torino

Con keynote speaker internazionali, condivisione di esperienze a partire da casi concreti, sviluppati e testati in condizioni reali a Torino, con la Casa delle Tecnologie emergenti CTE NEXT, finanziata dal Ministero dell’Impresa e del Made in Italy e nel contesto di altri progetti europei collegati,  l’evento è stato una piattaforma di confronto fra l’ecosistema di Torino e il mondo.

L’evento è un tassello di un filone più grande della Casa delle Tecnologie Emergenti di Torino, CTE Next, chiamato “Torino Smart Destination” e realizzato in stretta collaborazione con Torino City Lab e altri attori strategici del territorio. L’obiettivo di queste attività è creare un ecosistema che agevoli l’accesso a nuovi mercati delle imprese locali, incoraggiando la diversificazione delle attività e la crescita su scala sia nazionale che internazionale. Al tempo stesso, si punta  ad attrarre idee, energie, risorse, imprese, e capitali dall’Italia e dall’estero verso Torino.

Fra le reti internazionali che hanno supportato e partecipato all’evento, Enterprise Europe Network (EEN), che aiuta le PMI a crescere, innovarsi ed internazionalizzare; European Network of Living Lab (ENoLL), che riunisce i living lab di tutta Europa; lo European Institute of Innovation and Technology (EIT) Urban Mobility, che mira a riunire consorzi di città, ONG, istituzioni accademiche e partner commerciali per avviare progetti che coinvolgano le persone sui temi della mobilità urbana e del territorio pubblico; e 6G-IA Network, voce dell’industria e della ricerca europea per le reti e i servizi di prossima generazione.

L’evento è stato ufficialmente aperto dall’ Assessora della Città di Torino alla Transizione ecologica e digitale, Innovazione, Ambiente, Mobilità e Trasporti Chiara Foglietta e Corrado Alberto, membro del consiglio della Camera di commercio di Torino con la guida e la moderazione di Alberto Mattiello, Urban Futurist e keynote speaker di rilievo internazionale, che ha condotto con maestria e ritmo la lunga giornata.

I keynote speech di Jonas Onland, Chief Vision Officer di Serendipity, John Volpato, co-Founder di Ultra, Hassan Osman di Real Wireless ed Elisabetta Rotolo, CEO e Founder di MIAT (Multiverse Institute for Arts and Technology) si sono alternati con le tavole rotonde focalizzate sull’evoluzione del digital twin per la pianificazione urbana e per la smart life, l’applicazione delle tecnologie emergenti al mondo dell’arte e dell’entertainment, con approfondimenti sulla produzione e distribuzione di prodotti televisivi e cinematografici immersivi, sulla mobilità del futuro, sulla cybersecurity, sul metodo e i risultati del Living Lab e sui temi etici più importanti da affrontare a livello collettivo. 

Tutto questo, intervallato da appuntamenti B2B in presenza, da smart pitch di imprese innovative italiane ed europee e da demo showcase. Tra le soluzioni proposte, compaiono anche alcune progettualità sviluppate all’interno di TrialsNet, progetto europeo finanziato dal programma di ricerca e innovazione Horizon-JU-SNS-2022 dell’Unione Europea e di cui la Città di Torino è partner, che si compone di 13 casi d’uso innovativi che sfruttano le reti “oltre il 5G” per migliorare l’ambiente urbano in diversi modi. Fra le demo più ingaggianti quelle relative alle visite immersive di opere museali o soluzioni di gamification per aumentare la fruizione di patrimoni urbani come il Parco del Valentino.

Torino continua a puntare sull’idea di Città Laboratorio, aperto alla sperimentazione e al confronto su scala internazionale, luogo generativo di idee per i nostri giovani e per le nostre imprese, contribuendo a potenziare l’ecosistema imprenditoriale e progettuale locale e l’evento del 18 giugno è stato un tassello importante di questo percorso. 

Leggi le altre news

Past

Call For Experts per il Board Etico delle Tecnologie Emergenti

Call For Experts per il Board Etico delle Tecnologie Emergenti La Città di Torino sta dando…
Novità

Guida per la Politica del cibo della Città di Torino

Guida per le politiche del cibo Una città più sostenibile, più vicina a chi ha…
news

Torino si unisce allo Youth Action Fund per il clima

La Città di Torino entrerà a far parte del nuovo Youth Climate Action Fund –…
Novità

CityZ chiude round di investimento da mezzo milione di euro

CityZ chiude round di investimento da mezzo milione di euro CityZ è una startup italiana che…